PRIMO INCONTRO TRA PINOCCHIO E GEPPETTO

Abbiamo già parlato in QUESTO post di “con quale legno è stato costruito Pinocchio. Sotto troverete la conversazione tra M Ciligia e Geppetto quando i due amici si sono scambiati il pezzo di legno, che darà vita a Pinocchio.

M.Ciliegia (cercandolo perché orbo) Salve mastro Geppetto, che fate di bello costì ?
M.Geppetto (sta aggiustando una sedia) Ehi, dove guardate, sono qui!
M.Ciliegia (girandosi) Dicevo, che fate di bello costì ?
M.Geppetto Insegno l’alfabeto alle formiche !.Chi vi ha portato da me compare Ciliegia ?
M.Ciliegia (seccato) Le gambe!… Sono venuto per pagarvi il mio vecchio debito.
M.Geppetto Abito? Quale abito?
M. Ciliegia Debito! Ho detto debito!…Quindi vi ho portato questo bel pezzo di legno che
Ho trovato nei pressi del castello fatato.
M. Geppetto …Bacato ?
M. Ciliegia Ho detto fatato ! Sordo !
M. Geppetto Bacato…sorcio…?
M. Ciliegia Insomma !…Vi ho portato questo pezzo di legno! (glielo mostra)
M.Geppetto Eh non c’è bisogno di urlare, ci sento benissimo! Mi avete portato un pezzo di
legno ? e non potevate dirlo subito ?
Ciliegia E’ mezz’ora che ve lo stò dicendo!

Geppetto Comunque, avete fatto proprio bene, avevo bisogno di un po’ di legno per
riprendere la mia vecchia attività, proprio stamani mi è piovuta nel cervello una
splendida idea
Ciliegia E quale ?
Geppetto Ho pensato di fabbricarmi un burattino che sappia ballare, tirare di scherma, e fare
i Salti mortali.
M. Ciliegia Un burattino ? E che ci volete fare con codesto burattino ?
M. Geppetto Ci voglio girare tutto il mondo, tanto per buscarmi un tozzo di pane e un buon
Bicchiere di vino…che ne pensate ?
Pinocchio (da dentro il tronco) Bravo polentina!
M. Geppetto (a Ciliegia) Perché mi offendete ?
M. Ciliegia Chi vi offende ?
M. Geppetto Voi, mi avete chiamato polentina!
M. Ciliegia Non sono stato io.
M. Geppetto Sta un po a vedere che sono stato io.
M. Ciliegia Io non sono stato.
M. Geppetto E invece siete stato voi.
M. Ciliegia No!
M. Geppetto Si !
M. Ciliegia Basta ! Me ne vado, con voi non si può ragionare. (per andare)
M. Geppetto Mangiare ? Qui non c’è nulla da mangiare.
M. Ciliegia (tra se) Sordo, sempre più sordo… (forte) beh, addio! (per andare)
Pinocchio (dal tronco) Polentina!!!
M. Geppetto (furioso) Ancora osate chiamarmi così! Badate che se perdo la pazienza a voi vi
Chiamerò naso a patata.
M. Ciliegia Naso a patata a me ? Non vi permettete di offendere il mio naso, o d’ora in poi vi
Chiamerò, vecchio polentone.
M. Geppetto A me brontolone ?
M. Ciliegia Ho detto polentone!
M. Geppetto Non mi fate arrabbiare, se nò vi stacco quel naso a proboscide. (lottano)
M. Ciliegia Polentina, polentina…(lottando cadono a terra-si aiutano poi a vicenda a rialzarsi)
M. Geppetto Caro Mastro Ciliegia, siamo un po’ troppo vecchi per fare la lotta.
M. Ciliegia E’ vero, comunque la nostra amicizia sarà eterna.
M. Geppetto La lanterna…quale lanterna ?
M. Ciliegia (fa cenno che è sordo) Ora vi devo proprio salutare, a domani Mastro Ciliegia.(via)
M. Geppetto A domani. (riprende il lavoro)
Pinocchio (dal legno) Polentina !!!
M. Geppetto (guardando dove è uscito Ciliegia) Mi ha chiamato ancora polentina ? è insolente Quell’uomo…
comunque mi ha portato un bel pezzo di legno…voglio subito mettermi all’opera per costruire
il mio burattino (lavorando canta)…ne farò un bel burattino…(fatto il viso) beh, che hai da
guardarmi così ?…e smettila di ridere …(tra se) che viso insolente ! ( Pinocchio tira fuori la

lingua) Oh! (la ritira subito dentro) Che strano mi era parso di vedere…(Pinocchio ripete
l’azione – Geppetto alza gli occhiali e si stropiccia gli occhi – Pinocchio gli prende gli occhiali e
se li mette sul naso) Dove sono finiti i miei occhiali (li cerca – poi li vede sul burattino) ma come
diavolo hanno fatto a finire lì…succedono cose strane oggi. (lavora girando intorno al
burattino che gli toglie la parrucca tenendola sospesa finchè Geppetto se la trova davanti)
Ma cosa(velocemente gliela rimette in testa) mi è sembrato di vedere la mia parrucca volare.
(perplesso) Bah, ora portiamo via questi avanzi…(mentre va via Pinocchio gli affibbia un
calcione e subito si ricompone) Ma chi?…dev’essere quel birbante di Mastro Ciliegia, mi fa
sempre i dispetti quel vecchiaccio…(via con gli avanzi)
Pinocchio (prova a muovere le braccia, le gambe e la testa – poi si blocca)