SEGHE GIAPPONESI PER TAGLIARE LEGNO

Perchè utilizzare seghe giapponesi ?

Seghe giapponesi, cosa sono? a chi servono? perchè vengono utilizzati?

Vediamo di rispondere a tutte queste domande facendo un pò di storia. Il giappone vanta una tradizione millenaria nel campo della lavorazione del legno, non solo lavorazione per manufatti ed oggettistica, ma costruzioni come tempi, che in giappone vengono costruiti quasi esclusivamente in legno. Molti di questi capolavori realizzati spesso solo con seghe manuali e altri utensili fanno parte oggi del patrimonio culturale dell’umanità. Nel corso dei secoli si sono sviluppati prodotti straordinari per la lavorazione del legno.

Seghe giapponesi, come sono fatte

  • per un utente non esperto è dificile affilare queste seghe dalla geometria alquanto complessa.
  • le normali lime non ce la fanno con questi denti trattati al laser – sono più duri loro delle lime.
  • la lama di ricambio è più conveniente rispetto al tempo necessario per l’affilatura

Le seghe giapponesi si stanno affermando sempre più, soprattutto in ambito professionale, perchè sono tecnicamente superiori alle altre

I tre principali tipi di seghe sono:

  1. la Dozuki – una sega con i denti su un solo lato, munita di dorso, che irrigidisce la lama consentendo tagli molto precisi
  2. la Ryoba – una lama con i denti su entrambi i lati per taglii sia lungo che traverso vena.
  3. la Kataba – una sega con i denti su un solo lato senza dorso. Normalmente utilizzata per tagli traverso vena.

Il tipo di denti viene usato per distingue i tipi di lavorazione delle seghe, coem ad esempio il tipo di taglio lungo vena o traverso vena. La dentatura a trapezio mostrata nell’ingrandimento ha i denti stradati alternativamente ed è particolarmente adatta per i tagli traverso vena. La dentatura a triangolo invece ricorda quella delle seghe europee ed è paricolarmente adatta per i tagli lungovena.